Progetti

Aquaplus, il ruolo del Rotary Città di Clusone.

Il Programma AQUAPLUS è una iniziativa dei Distretti 2041 e 2042 del Rotary International a sostegno di progetti di sviluppo di piccole comunità svantaggiate.

Anche il nostro Club è entrato a far parte dell’associazione AQUAPLUS come socio fondatore, e con l’associazione si prefigge di concentrare il proprio impegno e i propri sforzi anche su questa area d’intervento.

Brevemente vi ricordiamo le linee guida principali di AQUAPLUS:

  • motivazione,
  • coinvolgimento della comunità locale con lo scopo di conseguire risultati sostenibili e duraturi.

Ogni progetto AQUAPLUS deve coinvolgere molti partner locali e internazionali, ivi comprese ONG, fondazioni private, Università e Autorità della pubblica amministrazione. Tutte le attività vengono intraprese insieme con la popolazione locale e gli obiettivi raggiunti vengono preservati e gestiti da comitati locali, eletti e formalmente riconosciuti dall’Amministrazione del territorio e dal Governo del Paese.

Per descrivervi meglio cosa AQUAPLUS sviluppa, si può pensare all’ultima iniziativa ancora in essere in Tanzania, a Kisiju e Mavunja, paese dove il 40% della popolazione non dispone di acqua potabile.

Scopo del progetto è il miglioramento della qualità di vita e delle condizioni socio-economiche della popolazione dell’area di Kisiju Ward (circondario dei villaggi di Kisiju-Pwani-Mavunja).

Tutto questo attraverso obiettivi chiari, e definiti su una time-line ben precisa, quali:

  1. Facilitare l’accesso all’acqua potabile con la realizzazione delle seguenti opere:
    1. pulizia e ripristino del pozzo esistente, prove portata, ecc.;
    2. acquisto e posa in opera di pompe, pannelli solari e accessori;
    3. acquisto di tubazioni (oltre 4 Km) occorrenti per collegare il pozzo al serbatoio;
    4. ricondizionamento del serbatoio, scavo e posa tubazioni da pozzo a serbatoio, filtri e recinzioni.
    5. perforazione nuovo pozzo e costruzione stazione di pompaggio.
  2. Creare i presupposti per un’attività che generi un profitto.
  3. Costruire e mettere in opera una Unità di Trasformazione di supporto alla piscicultura (produzione di mangimi e incubazione delle uova) e alla conservazione e trasporto del pescato (produzione di ghiaccio).
  4. Cooperare con le istituzioni governative decentralizzate per la gestione delle risorse idriche e del loro impiego (WASH: Water, Sanitation, Hygiene)

 

Essere quindi soci fondatori di AQUAPLUS e Rotariani vuol dire sostenere anche iniziative che non necessariamente si concentrano sul nostro territorio, ma si rifletteranno su esso con innumerevoli benefici futuri.

Non a caso tra i progetti in fase di sviluppo troviamo il “Mkuranga cashew project 2021” anch’esso in Tanzania – del quale si può leggere il business plan – e che ha come intento quello di aiutare la coltivazione di anacardi tramite il miglioramento dei sistemi di trattazione di questo prodotto, per il quale la sua richiesta da parte dei paesi Europei risulta essere in costante ascesa dal momento che l’anacardo risulta essere uno tra i prodotti più consumati dalla popolazione vegana ma non solo.

Grazie a tutti per il sostegno e l’interessamento.