Progetti

Con “vino in arte” donato un defibrillatore alla Casa dell’Orfano di Clusone

Attraverso le donazioni raccolte con l’iniziativa “Vino in arte” e l’etichetta speciale disegnata dallo scultore Bruno Lucchi, il Rotary Club Città di Clusone ha potuto donare alla Fondazione Casa dell’Orfano di Clusone un defibrillatore, strumento salvavita essenziale specialmente in un luogo volto all’aggregazione sociale come questo.

Il defibrillatore è intitolato al socio fondatore del Rotary Club Città di Clusone Ugo Botti venuto a mancare esattamente un anno fa, che con il suo spirito rotariano ha sempre donato il suo tempo e le sue attenzioni alle attività di service per il bene delle persone.

Fiduciosi di poter presto inaugurare con una cerimonia più corposa e allargata questo dono, ringraziamo tutte le persone che hanno attivamente contribuito all’iniziativa.

Qui potete trovare un articolo pubblicato su L’Eco di Bergamo del 13 marzo 2021:
“Un defibrillatore in ricordo di Ugo Botti ingegnere gentiluomo”

 

Un ringraziamento importante inoltre a Pradella Sistemi srl che ha fornito e installato in modo magistrale e con attenta cura il defibrillatore donato alla Casa dell’Orfano.
http://www.pradella.it