Progetti

Qui comincia l’avventura … la nostra sceneggiatura

Conviviale,
presso Hotel Garden.

L’argomento della serata era la presentazione della sceneggiatura del cortometraggio che gli studenti dell’Istituto Fantoni avevano preparato per partecipare al Premio Gavioli, concorso cinematografico dedicato alle scuole e organizzato dal nostro Distretto.

“Giunto al 12°anno di programmazione, è un progetto dei Rotary Club dei Distretti 2041 e 2042, nell’ambito dei programmi per le nuove generazioni. È un concorso riservato agli studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado che prevede la realizzazione di un soggetto e di un corto cinematografico a tema. Ogni Rotary Club dovrà sceglierà l’Istituto Scolastico di riferimento, che una volta individuato, sarà segnalato alla commissione del Premio”.

Fin qui il bando di concorso. Per noi l’Istituto di riferimento è il Fantoni di Clusone con l’indirizzo di Istruzione e Formazione Professionale di Grafica. I ragazzi si sono messi con entusiasmo al lavoro per definire una sceneggiatura che poi dovrà essere sviluppata trasformandola prima in uno storyboard e quindi nel corto finale.

 

Il Prof. Da Dalt introduce il tema

 

Questa sera con noi c’è il prof. Gianmario Da Dalt, guida del gruppo di giovani, e Nicola Magoni che ci ha presentato la sceneggiatura e che poi curerà la regia del filmato. La storia si riallaccia al famoso dipinto sulla facciata dell’Oratorio dei Disciplini a Clusone che rappresenta in alto al centro il Trionfo della Morte e a sinistra l’incontro dei tre vivi e dei tre morti; nel registro mediano è rappresentata la Danza Macabra, mentre nel registro inferiore si trova rappresentato il Giudizio Universale.

 

Nicola Magoni in arte “Mago Nick”

 

Naturalmente non sveleremo la trama del corto che è “work in progress” ma certamente ci siamo domandati come mai la scelta degli sceneggiatori fosse capitata proprio su questo dipinto. E così Nicola ha cominciato a narrare la storia di un trapasso temporale (immaginiamo effetti speciali a piene mani) tra il quattrocento e i giorni nostri e proprio in questo trapasso è la realizzazione del tema “Qui comincia l’avventura”. Anche noi siamo rimasti coinvolti, e alla fine abbiamo offerto a Nicola se non proprio la nostra professionalità in questo caso inesistente, almeno la nostra piena collaborazione. Il tema è arduo e ambizioso, ma credo proprio che con la tenacia dimostrata fino ad ora il risultato sarà eccellente.

 

Il maestro Mino Scandella

 

Alcuni ospiti della serata sono studiosi e profondi conoscitori della Danza Macabra, non solo riguardo al dipinto sulla facciata dell’Oratorio dei Disciplini ma anche della sua divulgazione nell’Europa intera: a Clusone infatti nell’agosto del 1994 fu tenuto il VI Convegno internazionale “Il Trionfo della Morte e le Danze Macabre”.

Quindi prende la parola il Maestro Scandella, attuale Presidente del Circolo Culturale Baradello, e con la sua profondissima conoscenza del tema ci illustra il dipinto nei suoi significati, nei suoi personaggi, nelle sue analogie con i dipinti del nordeuropa e con quelli del sud.

Alla fine un caloroso e convinto applauso ha sottolineato questa vera “lectio magistralis“.