Persone

Agosto, mese dell’effettivo e dell’espansione.

Quello di agosto è per molti di noi il classico mese delle vacanze e del riposo.
Ma non dobbiamo dimenticare che il Rotary dedica questo caldo periodo allo sviluppo dell’Effettivo e dell’Espansione.

L’abbinamento non è ovviamente casuale: infatti l’estate facilita gli incontri, spesso più difficili nei mesi di lavoro e maggiori sono le possibilità di parlare di Rotary ai potenziali nuovi soci.

Il Rotary è come una grande famiglia.
Entrare a farne parte è un modo di condividere la comune volontà di migliorare l’amicizia, realizzare i propri ideali di servizio e contribuire, in modo determinante, a realizzare il grande sogno della pace nel mondo. È evidente, quindi, che ciascuno di noi dovrebbe costantemente operare per ampliare quel condiviso gruppo di amici, aggiungendone degli altri.

Ampliare la compagine del proprio club è ampliare anche le possibilità di dare più servizio al territorio ove si opera. Lo sviluppo dell’effettivo deve rappresentare l’impegno di ogni rotariano.

Il mese di agosto, se ognuno di noi vorrà, potrà davvero far crescere, allargandolo razionalmente, l’Effettivo del proprio Club.
Vediamo cosa ci dice in merito il presidente internazionale Holger Knaack:

“[…]Sono orgoglioso di continuare il grande impegno del Presidente Mark Maloney per far crescere il Rotary. Tuttavia, non chiederò a voi una crescita in base a delle cifre specifiche, per una semplice ragione – ogni volta che abbiamo richiesto una crescita in base a determinati numeri, abbiamo fallito. Invece di concentrarci su un numero, desidero che pensiate a come far crescere il Rotary in modo organico e sostenibile. Come possiamo conservare i nostri attuali soci e guadagnarne di nuovi che sono adatti ai nostri club?[…]

[…]Dovremo scegliere con cura i nuovi soci e assicurarci che siano adatti al club giusto. Dobbiamo assicurarci che il club soddisfi le loro aspettative. Prendete sul serio questo compito e non abbiate fretta, perché state scegliendo nuovi amici per la vita. Dobbiamo smettere di pensare ai nuovi soci come a persone che possiamo includere nelle statistiche per poi dimenticarcene. Le persone che lasciano il Rotary parlano, e gli altri ascoltano. Questo influenza la nostra immagine. Vogliamo che ogni nuovo Rotariano sia un Rotariano a vita – un amico impegnato nel Rotary. Ogni nuovo socio ci cambia un po’. Quella persona porta una nuova prospettiva, nuove esperienze. Dobbiamo accogliere questo costante rinnovamento. Diventeremo più forti man mano che impareremo dai nuovi soci facendo leva sulla loro esperienza e conoscenza. Ecco perché abbiamo bisogno di più donne nei nostri club e di un maggior numero di donne in posizioni di leadership. Dobbiamo anche ricordare che incontrare nuova gente e accertarci che possano godersi la loro appartenenza è divertente. A noi piace la reciproca compagnia e ci divertiamo in tutte le attività che svogliamo insieme. Dobbiamo accogliere queste esperienze divertenti. […]

Quindi non dovrebbe sorprenderci che la parola Insieme è tra le parole della vision del Rotary International: “Crediamo in un mondo dove tutti i popoli, insieme, promuovono cambiamenti positivi e duraturi, nelle comunità vicine, in quelle lontane, in ognuno di noi.”

Per tutto questo, pur proseguendo nel nostro sacrosanto riposo d’agosto, non dimentichiamo il Rotary!

Accettiamo la sfida per l’effettivo.

Impegniamoci a sponsorizzare un nuovo socio, parliamo ad amici e colleghi del nostro essere rotariani, dei progetti del nostro club, facendo capire a chi pensiamo possa essere degno socio del club, che da noi sarebbe il benvenuto!

Buon agosto a tutti!